Warning: Invalid argument supplied for foreach() in D:\apache2\goleetemplate\action\template\load.action.php on line 10
- News - Vorrei essere Roberto Carlos ma sono...Felice Centofanti

Sito ufficiale

HomeNewsStorie di calcioVorrei essere Roberto Carlos ma sono...Felice Centofanti

Filtra

Cerca:

Effettua la ricerca sul testo delle News.

Categoria:
Data:

Vorrei essere Roberto Carlos ma sono...Felice Centofanti

opposti a confronto

Roberto Carlos / Real Madrid / Inter / Felice Centofanti / dylan / champions league / liga / campionati / 04/10/2017 12:33

Chi è Roberto Carlos? Chi è Felice Centofanti?

Secondo Dylan non conoscete né l'uno né l'altro. Hanno in comune qualcosa: ruolo e squadra di militanza per un periodo, altro no, decisamente no. Sono due terzini, mancini ma di diverso spessore.

L'uno, il carioca, non è alto, non ha capelli fluenti ma ha un sinistro che pochi hanno. Il tiro a "tre dita" diciamo è roba sua. Si perché, seppur breve, nella sua esperienza all'Inter, durata il tempo di una stagione, un battito d'ali o poco più, ha saputo condensare tutto il suo essere appunto Roberto Carlos.

Tiri di una potenza sovrumana, discese epiche, dribbling continui ma anche dimenticanze difensive. Un diamante grezzo insomma che non ha avuto il tempo per diventare una farfalla.

È rimasto crisalide nell'Inter ma non altrove. Nel Real Madrid ha vinto tutto, ma proprio tutto. Coppe, Campionati (Liga spagnola) e la tanto agoniata Coppa dalle Grandi Orecchie. Tutto quello che i tifosi dell'Inter avrebbero voluto ma non è stato. Il cerino in mano è rimasto anzi si è bruciato quando la fascia ha cambiato inquilino. Diciamo che l'inquilino ha pagato l'affitto ma non ha lasciato il segno. La mancina dell’Inter è sempre stato un pianto. Un pianto perché ha cambiato spesso, appunto inquilino, ma a parte qualcuno, gli altri, la maggior parte, si sono fatti apprezzare più dalle squadre avversarie che dai supporters nerazzurri.

Seguici su Facebook

Classifica